TITOLO

COMUNE DI ZERO BRANCO

DATA

DESCRIZIONE

Avviso pubblico per la nomina dei componenti della commissione edilizia e della commissione locale per il paesaggio.

Scadenza: 30/04/2021

avviso

modello richiesta

TITOLO

Autorità di bacino distrettuale delle Alpi Orientali. Progetti di aggiornamento dei piani di gestione delle acque e del rischio di alluvioni per il ciclo di gestione 2021-2027

DATA

19/03/2021

DESCRIZIONE

Avvio della consultazione pubblica.

Indicazioni operative per la modalità di invio delle osservazioni scritte.

L’Autorità di bacino distrettuale delle Alpi Orientali, in coordinamento con la Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia, la Regione del Veneto, la Provincia Autonoma di Trento e la Provincia Autonoma di Bolzano, è il soggetto istituzionale che ha il compito di elaborare e aggiornare a scala distrettuale il Piano di gestione delle Acque (PGA) e il Piano di gestione del Rischio di Alluvioni (PGRA) secondo le due Direttive quadro 2000/60/CE (DIRETTIVA QUADRO ACQUE) e 2007/60/CE (DIRETTIVA ALLUVIONI).

            Per tali atti di pianificazione è previsto un aggiornamento ogni 6 anni per verificare il raggiungimento degli obiettivi prefissati e per orientare i programmi delle misure strutturali e non strutturali.

            Gli aggiornamenti dei piani di gestione per il prossimo ciclo di gestione 2021-2027 sono elaborati entro il mese di dicembre 2021.

            L’Autorità di bacino distrettuale delle Alpi Orientali, nell’ambito delle proprie funzioni di coordinamento delle attività di pianificazione, ha redatto i due progetti di aggiornamento dei piani di gestione delle Acque e del Rischio di Alluvioni, sottoposti con esito positivo alla Conferenza Istituzionale Permanente nella seduta del 29 dicembre 2020.

            Di tale esito verrà data notizia con apposita pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

            L’esigenza di assicurare il rispetto delle scadenze fissate dalle Direttive e il coordinamento con gli annessi procedimenti di Valutazione Ambientale Strategica (VAS), impone di dare immediato avvio alla fase di consultazione pubblica ai sensi dell’articolo 66, comma 7, del D.Lgs. n. 152/2006.

            Il progetto di secondo aggiornamento del Piano di gestione delle acque e il progetto di primo aggiornamento del Piano di gestione del rischio alluvioni del Distretto idrografico delle Alpi Orientali, sono consultabili in formato digitale sul sito istituzionale www.alpiorientali.it. Le modalità di consultazione telematica sono proposte sul sito istituzionale attraverso il modulo di invio delle osservazioni scritte utilizzando lo specifico link presente nella home page alla voce “PRESENTA UNA OSSERVAZIONE”. 

            Chiunque potrà presentare osservazioni scritte ai citati documenti a partire dal 5 marzo 2021 e per i successivi sei mesi.

            Nel Documento di consultazione pubblicato nella piattaforma partecipativa sono riassunti i termini d’uso e l’oggetto, per ciascun progetto di piano, della consultazione.


TITOLO

TRIBUNALE TREVISO ESECUZIONI IMMOBILIARI

DATA

18/03/2021

DESCRIZIONE

Circolare dal Presidente del Tribunale in collaborazione con i Giudici dell'esecuzione relativa alle linee guida per delegati e custodi in emergenza sanitaria.

Si fa presente che sono state apportate importanti modifiche alla precedente circolare del 16/11/2020 per quanto riguarda le attività ammesse in caso di classificazione della Regione Veneto in "Zona Rossa".



TITOLO

PAGAMENTI VERSO L'ORDINE APPCTV

DATA

01/03/2021

DESCRIZIONE

Dal 28 febbraio 2021 tutti i pagamenti verso l’Ordine Architetti PPC di Treviso dovranno essere effettuati attraverso il sistema di pagamento PagoPA
Vai alla notizia

TITOLO

COMUNE DI CASSOLA - Pubblicazione avviso per formazione elenco professionisti

DATA

23/02/2021

DESCRIZIONE

Il Responsabile dell’Area Lavori Pubblici – Patrimonio – Ecologia del Comune di Cassola rende noto che è avviata la procedura per la formazione dell’Elenco di Professionisti per l’affidamento di servizi, attinenti all’architettura e all’ingegneria ed attività tecnico-amministrative, mediante affidamento diretto o procedura negoziata ai sensi del D.Lgs. n. 50/2016.

L'avviso pubblico e la modulistica per la presentazione dell'istanza è scaricabile al seguente link:

https://www.comuneweb.it/egov/Cassola/ammTrasparente/Bandi_di_gara_e_contratti/Atti_amministrazioni/Atti_procedure/dettaglio.21355.-1.html 

IL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELL’ISTANZA È FISSATO PER IL GIORNO MERCOLEDÌ 24/03/2021 ORE 12.00.


TITOLO

TECNOLOGIA, DESIGN, SICUREZZA E AMBIENTE AL CENTRO DELL’ ACCORDO TRA CONFARTIGIANATO IMPRESE MARCA TREVIGIANA, ORDINE DEGLI ARCHITETTI E FONDAZIONE ARCHITETTI TREVIGIANI

DATA

23/02/2021

DESCRIZIONE

Accordo artigiani e architetti trevigiani nel nome della tecnologia, del design, della sicurezza e dell’ambiente.

Vendemiano Sartor,  Marco Pagani e Giuseppe Cangialosi, rispettivamente presidenti di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana, Ordine degli Architetti Paesaggisti Conservatori e Fondazione Architetti della provincia di Treviso,  hanno siglato nella serata di martedì 23 febbraio un protocollo d’intesa con l’obiettivo di generare forme di collaborazione stabili per condividere progetti, esperienze di lavoro e strategie finalizzate ad accrescere le competenze  nei vari settori di interesse, comprese azioni di promozione della cultura della sicurezza a favore delle comunità in cui le categorie operano.

TITOLO

ASSICURAZIONE RC PROFESSIONALE DI FORNDAZIONE INARCASSA

DATA

11/02/2021

DESCRIZIONE

Fondazione Inarcassa è venuta a conoscenza della recente diffusione, agli Ordini degli Architetti, di informative contenenti notizie in parte incomplete e false che alimentano dubbi sull’assicurazione RC professionale che Fondazione Inarcassa ha in essere con decorrenza 1 gennaio 2021 con Assigeco coverholder dei Lloyds di Londra.

Premesso che è in linea con la politica della Fondazione di offrire ai propri iscritti quante maggiori opportunità di scelta, precisano che:

tale convenzione non è esclusiva;

l’attivazione è stata dettata dalla necessità di garantire la continuità assicurativa alle migliaia di colleghi che fino ad oggi avevano utilizzato la convenzione con Inarcassa cessata a far data dal 31.12.2020;

prosegue l’analisi e la valutazione di nuovi ulteriori convenzionamenti al fine di arricchire l’offerta a disposizione dei colleghi.

Ad ogni buon conto evidenziano come tali informative, che alimentano dubbi sulla polizza, provengono da soggetti economici che commercializzano un servizio di assistenza in fase di stipula, segnalazione, denunce cautelative e sinistro della RC, nonostante la Convenzione in essere già preveda strumenti gratuiti di ausilio a favore degli associati, quali il servizio di call center e la Commissione paritetica finalizzati a risolvere le potenziali controversie tra gli assicurati e gli assicuratori.

In ultimo si ritiene necessario fornire i seguenti chiarimenti:

la polizza in questione garantisce la continuità assicurativa per tutti coloro che avevano già sottoscritto una Convenzione con Inarcassa, quindi per i fatti noti all’interno del percorso assicurativo;

l’ultrattività decennale è garantita dato che si tratta di un obbligo imposto dalla “legge sulla concorrenza” 124/2017 e questo dovrebbe essere ben noto a chi opera nel settore;

il calcolo del premio sulla base dei sinistri denunciati è una prassi comune a tutto il mercato delle RC, ormai non più gestibile diversamente, considerato che le assicurazioni devono accantonare le riserve tecniche per fronteggiare gli impegni verso gli assicurati. Il meccanismo adottato nell’ambito della Convenzione stipulata dalla Fondazione è perfettamente coerente con il quadro normativo;

trattandosi di una convenzione comunque diversa dalla precedente di Inarcassa, anche a causa di una situazione di mercato dove sono imposte sempre maggiori responsabilità ai progettisti, le condizioni economiche hanno subito dei ritocchi, ma vengono garantiti ancora premi tra i più bassi nel mercato assicurativo. Questo nonostante lo spettro di copertura garantito sia particolarmente ampio e attento;

la retroattività illimitata non ha costi aggiuntivi. Esclusivamente le Società di Ingegneria, che hanno una natura giuridica diversa rispetto ai liberi professionisti, devono sostenere un costo specifico in assenza di continuità di copertura.

Per ulteriori notizie si rimanda alla pagina seguente e ad utilizzare i diversi canali di contatto previsti per maggiori informazioni: https://fondazionearching.it/-/polizze-rc-e-tutela-legale


TITOLO

PROVINCIA DI TREVISO - CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI

DATA

10/02/2021

DESCRIZIONE

per la stipulazione di n. 3 contratti a tempo indeterminato e pieno per: Istruttore Tecnico, categoria giuridica “C”, da assegnare al Settore Viabilità.
Vai alla notizia

TITOLO

COMUNE DI RONCADE - Approvazione del Nuovo Regolamento Edilizio Comunale (REC)

DATA

03/02/2021

TITOLO

COMUNE DI TREVISO - PUMS - ultima fase del processo partecipativo

DATA

14/12/2020

DESCRIZIONE

Il 14 dicembre 2020 si svolgerà, online, l’ultimo appuntamento del percorso partecipativo del PUMS della Città di Treviso rivolto sia ai cittadini che a voi stakeholders, similmente a quanto accaduto nel maggio 2019. Visti gli esiti e gli stimoli positivi di tale esperienza, vi ricontattiamo per coinvolgervi nuovamente sicuri del vostro interesse. Il focus stavolta è sul progetto e sulle azioni concrete non solo del PUMS, ma anche del Piano Generale del Traffico (PGTU) e del Piano del Trasporto Pubblico Locale (PTPU), entrambi strumenti attuativi del PUMS stesso. 

Nell’ultimo evento pubblico svoltosi nel settembre del 2019 erano state presentate le strategie di piano: nell’anno trascorso si è proceduto a svilupparle costruendo gli scenari progettuali della mobilità futura e approfondendo progetti concreti che contribuiranno a risolvere le criticità emerse dal Quadro Conoscitivo e dal primo ciclo di Workshop. Rispetto alla prima fase del processo partecipativo, sono cambiate le modalità di coinvolgimento di stakeholders e cittadini, infatti tutti gli incontri si svolgeranno online, a causa delle restrizioni sanitarie legate all’emergenza COVID, mediante strumenti progettati e pensati per consentire il massimo coinvolgimento da parte di tutti, indipendentemente dalla dimestichezza con gli strumenti digitali. Verrà usata infatti una piattaforma online di facile fruizione per cui non sarà necessaria un’iscrizione e in cui tutti potranno facilmente intervenire e dire la loro. 

Nel corso dell’assemblea saranno presentate alcune proposte progettuali, che vanno a risolvere alcune delle criticità individuate in seguito al monitoraggio, al questionario ed agli incontri partecipativi svolti nella fase conoscitiva. 

Nel dettaglio affronteremo, confrontandoci assieme, le seguenti azioni/progetti del PUMS: 

        Circonvallazione PUT 

        Estensione ZTL per fasi 

        Piano dell’accessibilità scolastica 

        Ciclopolitana 

        Messa in sicurezza Smart delle fermate TPL 

        Percorsi pedonali prioritari (Borgo Mazzini) 

        Sosta 

        Logistica mezzi elettrici e Cargo Bike 

        Bike station 

        Nuovo polo intermodale della Stazione (+velostazione)

In merito ai progetti presentati verrà richiesto un giudizio in una scala da 1 a 10 dell’importanza e della priorità per ciascun progetto, utilizzando una piattaforma di consultazione onlin  realtime che permette di avere subito i risultati della consultazione, dimostratasi molto efficace in numerose situazioni durante questi mesi di distanziamento sociale. Sulla base degli esiti emersi vi chiederemo commenti, osservazioni e contributi specifici. 

Vi invitiamo quindi a partecipare online lunedì 14 dicembre alle ore 17.00 fino alle ore 18.30 al link sotto riportato: 

Entra nella riunione in Zoom 

https://zoom.us/j/94754202657?pwd=N2NnMGVCMnBpeGJvdk84NkptTGFjZz09 

ID riunione: 947 5420 2657 

Passcode: 889096 

1 2 3