SPORTELLO CONCORSI

L'OAPPC di Treviso ha attivato lo Sportello Concorsi rivolto agli enti pubblici o committenti privati che intendano bandire un concorso di architettura per individuare il progettista a cui affidare un incarico.

L'obiettivo è rendere la procedura concorsuale veloce e la più idonea per selezionare opere di qualità da realizzare nel nostro territorio, nella convinzione che la qualità dell’architettura parte dalla qualità dei processi amministrativi che la determinano.

Il nuovo Codice degli Appalti, imponendo l’utilizzo dei concorsi per "i lavori di particolare rilevanza sotto il profilo architettonico, ambientale, paesaggistico, agronomo e forestale, storico-artistico, conservativo nonché tecnologico” (art.23 D.Lgs 50/2016), stabilisce condizioni normative favorevoli all'utilizzo dello strumento concorsuale.

A questo scopo il CNAPPC ha elaborato strumenti comuni da usare in modo uniforme su tutto il territorio nazionale per standardizzare la proceduta del concorso e renderne veloce l’organizzazione, quali il regolamento sui concorsi di architettura, i bandi tipo e la piattaforma informatica AWN per la procedura on line.


La piattaforma concorsi AWN.IT è offerta dal CNAPPC, a titolo gratuito, alle amministrazioni pubbliche o ai soggetti privati che bandiscano concorsi a due gradi, utilizzando un bando coerente con il bando tipo C3. Ciò in quanto tale tipo di concorso viene ritenuto lo strumento più idoneo per promuovere la qualità del progetto, valorizzando il lavoro svolto dai partecipanti.

Tutte le informazioni su come organizzare un concorso sono reperibili alla pagina dedicata

I committenti (pubblici o privati) che intendono organizzare un concorso nella provincia di Treviso, interessati all'uso della piattaforma e all'organizzazione di un concorso, possono scrivere a sportelloconcorsi@oappctv.it per attivare la procedura. E’ necessario sottoscrivere un protocollo di intesa con l’Ordine APPC di Treviso e una convenzione con il CNAPPC che, di volta in volta, valuterà la coerenza del bando proposto con il bando tipo C3.


Mediamente il procedimento concorsuale, da quando avviene avviato, si conclude in 200 giorni circa con la proclamazione del vincitore e l’acquisizione, da parte dell’ente banditore, di un progetto con un livello di approfondimento pari a quello di un progetto di fattibilità tecnica ed economica, a cui farà seguito l’incarico per le successive fasi di progettazione.

Lo Sportello Concorsi da quando è stato attivato nel 2019 ha organizzato il concorso per la riqualificazione della piazza Marconi a Valdobbiadene e quello per la definizione del logo dello sportello Unipass



SUPPORTO AL RUP

Nei concorsi di committenza privata, il ruolo di Coordinatore è affidato a un libero professionista, mentre, in quelli di committenza pubblica, coincide con il RUP o, sempre più spesso, con la figura di un libero professionista esperto in materia di concorsi, incaricato nel ruolo di supporto al RUP.

Per richiedere il servizio scrivere a sportelloconcorsi@oappctv.it



ONSAI

Osservatorio Nazionale sui Servizi di Architettura e Ingegneria

ONSAI si occupa di bandi di gara per affidamento incarichi ed è un servizio a scala nazionale offerto agli iscritti tramite IM@TERIA con un referente per ciascun ordine.


I principali obiettivi da raggiungere, attraverso la costituzione dell’Osservatorio sono:

> Verificare, anche su segnalazione degli iscritti, i bandi pubblicati dalle stazioni appaltanti per l'affidamento di Servizi di Architettura e Ingegneria sull'intero territorio nazionale.

> Alimentare uno scambio di informazioni tra gli Ordini provinciali sulle criticità dei bandi pubblicati, affinché venga attivato, dall'Ordine competente per territorio, un confronto con le stazioni appaltanti interessate, finalizzato al superamento delle problematiche rilevate.

> Offrire agli iscritti un servizio utile a valutare preliminarmente l'opportunità di partecipare alle diverse procedure di affidamento.

> Fornire alle Stazioni Appaltanti un supporto rapido ed efficace per la stesura dei disciplinari di gara.

> Monitorare le criticità rilevate al fine di suggerire al CNAPPC le azioni per il loro superamento.