20 Gennaio 2020

COMUNE DI TREVISO - PAGO PA - proroga al 01/07/2020

NUOVE MODALITA' DI PAGAMENTO VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE TRAMITE IL SISTEMA "PAGOPA" IN ADEMPIMENTO ALL'ART. 5 DEL CODICE DELL'AMMINISTRAZIONE DIGITALE E ART. 5 COMMA 5-BIS DEL D.L. 179/2012. IN VIGORE DAL 01/01/2020 - proroga al 01/07/2020

 

NUOVE MODALITA' DI PAGAMENTO VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE TRAMITE IL SISTEMA "PAGOPA" IN ADEMPIMENTO ALL'ART. 5 DEL CODICE DELL'AMMINISTRAZIONE DIGITALE E ART. 5 COMMA 5-BIS DEL D.L. 179/2012. IN VIGORE DAL 01/07/2020.AGGIORNAMENTO

 

l’art. 1, comma 8, del D.L. 30 dicembre 2019, n.

162 recante “Disposizioni urgenti in materia di proroga di termini legislativi, di organizzazione

delle pubbliche amministrazioni, nonché di innovazione tecnologica”, cosiddetto “decreto

milleproroghe”, ha prorogato al 1^ luglio 2020 l’obbligo di pagare quanto dovuto alla Pubblica

Amministrazione tramite la piattaforma PagoPa (l’originaria entrata in vigore era prevista per il 1^

gennaio 2020).

Pertanto, a partire dal 1^ luglio 2020 si raccomanda di utilizzare le nuove modalità di

pagamento verso la Pubblica Amministrazione

 

 

ESTRATTO DELLA COMUNICAIZONE DEL COMUNE:

"dal 1^ gennaio 2020, come previsto dall’articolo 65, comma 2, del decreto legislativo 13 dicembre 2017, n. 217, modificato dall’art. 8 comma 4 del D.L. 14/12/2018, n. 135, tutti i pagamenti verso le Pubbliche Amministrazioni dovranno obbligatoriamente essere resi attraverso il sistema “PagoPA”.

“PagoPA” è il sistema nazionale per i pagamenti a favore della Pubblica Amministrazione,

grazie al quale tutti i pagamenti effettuati da cittadini e imprese verso qualsiasi tipologia di Ente

pubblico dovranno gradualmente conformarsi a determinati standard e regole definiti dall’Agenzia

per l’Italia Digitale (AgID) al fine di poter fruire di un sistema di pagamento semplice, affidabile e

non oneroso per la P.A..

Pertanto, in adempimento al sopracitato obbligo, si comunica che a partire dal 1^ gennaio

2020 ogni sorta di pagamento - sia di diritti di segreteria sia di contributo dovuto a titolo di

contributo di costruzione ai sensi dell’art. 16 del d.P.R. 380/2001 sia di oblazione e/o sanzione

amministrativa pecuniaria – dovrà essere corrisposto con le modalità previste dal sistema

denominato “PagoPA”, secondo quanto previsto dalle allegate istruzioni operative:

- Modello A) - “Pagamento Spontaneo” - utilizzabile su autonoma iniziativa del cittadino: per il

pagamento dei diritti di segreteria al fine della presentazione della pratica edilizia o nel caso in

cui il tecnico incaricato decida di effettuare autonomamente il versamento del predetto

contributo di costruzione o acconto di oblazione o sanzione pecuniaria, nel caso di pratica di

sanatoria edilizia;

- Modello B) – “Pagamento predeterminato” – utilizzabile per pagamenti attesi, cioè dovuti

richiesti dall’Ente a fronte di una posizione debitoria preesistente: nel caso di “Avviso di

Pagamento” generato dall’ufficio competente con indicazione del “Codice IUV” (Identificativo

Univoco di Pagamento) e del “QR code” per la lettura automatica dei dati dell’Avviso tramite

le apparecchiature dei Prestatori di Servizi di Pagamento (detti “PSP” ossia banche, istituti di

pagamento e di moneta elettronica ivi compresi gli sportelli bancari, gli home banking, i punti

vendita SISAL e LOTTOMATICA) nonché tramite app da smartphone e tablet (quali

Bancomat Pay o Satispay).

Si avvisa, altresì, che non sarà più possibile il pagamento di quanto dovuto tramite bollettini

postali o versamenti in conto corrente postale."

 

  modello_a.pdf

  modello_b.pdf